Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Spedizione pacchi: quattro consigli per risparmiare se hai un e-commerce

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Se hai un piccolo e-commerce o vendi come merchant su eBay, Amazon e altri aggregatori simili è probabile che la spedizione pacchi sia uno dei tuoi più grossi crucci: la necessità di offrire ai clienti un servizio puntuale e preciso e la possibilità di scegliere tra condizioni di spedizione diversa potrebbe scontrarsi, infatti, con la voglia di risparmiare sulle spese per le spedizioni che sei costretto a sostenere personalmente e che ti impediscono di guadagnare come vorresti su ogni oggetto venduto. La buona notizia è che, grazie a servizi come quelli di https://www.spedire.com/ e ai quattro consigli che trovi di seguito, puoi organizzare in tutta comodità delle spedizioni economiche e, soprattutto, veder crescere a fine mese il tuo attivo.

Come risparmiare sulla spedizione pacchi

Concentra quante più spedizioni puoi e, se il numero rimane comunque basso, “alleati” con altri piccoli venditori online come te. La maggior parte di corrieri e spedizionieri hanno, infatti, prezzi di listino che si fanno piuttosto trattabili su grossi ordini: questo significa che se vuoi risparmiare sulla spedizione pacchi potresti aspettare a fine mese e spedire a quel punto pagando un prezzo ribassato tutti gli ordini che sono stati chiusi nel frattempo sul tuo e-commerce. Se non vuoi far aspettare i tuoi clienti più del dovuto, fai rete con altri merchant che vendono prodotti complementari a quelli del tuo catalogo o che stanno a monte o a valle della tua stessa filiera: sincronizzando le vostre spedizioni potreste avere più potere contrattuale.

Opta per la spedizione online. La maggior parte di spedizionieri offrono ormai servizi di spedizione pacchi in Rete comodi perché non hai bisogno di far altro che inserire una serie di dettagli sul tuo pacco, pagare con carta di credito e aspettare che il corriere passi a ritirarlo all’indirizzo indicato e capaci soprattutto di rendere le tue spedizioni economiche, anche perché non hai bisogno per esempio di stampare tutta la documentazione di accompagnamento.

Convinci i tuoi clienti a selezionare la spedizione presso un punto di ritiro. Vale ancora un discorso quantitativo: se la destinazione finale è uguale per più pacchi, i costi di spedizione si abbassano notevolmente. Questo non vuol dire solo che, se le fai pagare, puoi proporre ai tuoi clienti delle spese di spedizione più basse o gratuite se scelgono il ritiro in un tabacchi o in un esercizio commerciale convenzionato. Puoi convincerli anche sfruttando la leva di un metodo di consegna che inquina di meno e che è più comodo perché non richiede di restare tutto il giorno in casa in attesa del corriere.

Ottimizza le dimensioni dei pacchetti. Spedire un pacco di grandi dimensioni o di dimensioni non standard, infatti, potrebbe costare molto di più di quanto costa spedire una busta: l’esempio è dei più facili, ma diverse sono le occasioni in cui si può risparmiare sulle dimensioni delle confezioni, evitando di inserire più pluriball di quanto serve per esempio o brochure e altro materiale informativo che il cliente può già facilmente trovare altrove, eccetera. Anche l’ambiente ringrazierà e, a proposito di risparmio sulle spedizioni pacchi, ciò ti permetterà di tagliare sulle piccole - ma neanche troppo se consideri come si accumulano a fine mese - spese di cancelleria e materiale di imballaggio.

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK