Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Matrimonio civile...Un rito "fuori dal Comune".

Condividi su:

Il Comune di Sesto San Giovanni ha infatti pubblicato un bando pubblico riservato ai proprietari di immobili dal valore storico e artistico della città disponibili ad ospitare la celebrazione dei matrimoni civili.

Ville, palazzi, alberghi, ristoranti che dietro il pagamento di un affitto sarà possibile utilizzare per il giorno del Si.

La  “manifestazione d’interesse” prevede la concessione in comodato d’uso pluriennale dell’immobile, l’istituzione della sede distaccata di stato civile, senza oneri per il Comune.

Gli spazi dovranno essere concessi in uso esclusivo e dovranno essere accessibili al pubblico , possedere quindi tutti i requisiti di idoneità ed agibilità.

“Questa iniziativa – ha commentato l’Assessore alla Cultura Rita Innocenti – vuole valorizzare e far conoscere il territorio di Sesto, nei suoi aspetti storico-artistici e in quelli legati all’accoglienza alberghiera e all’offerta enogastronomica; ha, dunque, un valore sia culturale che economico.

Il Comune non ha intenzione di determinare le tariffe a priori, preferendo lasciare ad ogni proprietario la definizione dell’affitto e ai futuri sposi la scelta del luogo in cui passare un giorno così bello e importante.”

La manifestazione d’interesse dovrà essere inviata al Comune di Sesto San Giovanni – Settore Servizi ai Cittadini – Segreteria di direzione, a firma del proprietario o dell’avente diritto, tramite PEC ( comune.sestosg@legalmail.it) o presentata direttamente all’Ufficio Protocollo entro le ore 12.00 del 9 aprile 2014.


Interessante iniziativa per rendere ancora più speciale e sestese il "fatidico giorno"...

Condividi su:

Seguici su Facebook