Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Una voce per Sesto con l'intervista a Susanna Brigatti

Conosciamo i finalisti iniziando il conto alla rovescia per la finalissima dell'evento.

| di Redazione
| Categoria: Interviste | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Mancano poche ore alle finalissima del concorso canoro nazionale UNA VOCE PER SESTO giunto quest'anno alla 6 edizione e cercheremo di farvi vivere questa attesa con alcune interviste ai 16 finalisti dellla manifestazione che si svolgerà sabato 16 maggio allo Spazio Arte a partire dalle 20,45.

Conosciamo Susanna Brigatti.

D:Buongiorno, dopo una breve presentazione di Te fatti conoscere ai nostri lettori con 3 aggettivi che ti caratterizzano.
R: Mi reputo una persona piuttosto chiacchierona che non disdegna mai la compagnia, anche quando i discorsi che si fanno sono poco sensati...soprattutto quando sono poco sensati ;-) . Adoro far uscire in ogni contesto il mio lato artistico, che sia in musica, pittura o cucina. Mi piace l'ordine e sono gelosa delle mie cose. Ammetto di essere difficilmente rimovibile dalle mie convinzioni.
Usando solo tre aggettivi: socievole, creativa, testarda.

D: Che emozioni provi nel cantare?
R: Non ho delle emozioni specifiche, mi abbandono all'atmosfera del brano, cercando il più possibile di entrare nel mondo che viene a crearsi. Voglio che la comunicazione sia molto naturale con chi sta ascoltando, e assolutamente basata sulle sensazioni che in quel momento provo. Non provo sempre le stesse emozioni...a parte l'ansia poco prima di dover salire sul palco. Ma è giusto così!

D:Quale è il/la cantante/gruppo che più ti entusiasma? Italiano e straniero.
R: Difficile sceglierne uno e uno...diciamo che le voci italiane che più ammiro sono Giuni Russo, Antonella Ruggiero e Marcella Bella. Per quanto riguarda gli artisti stranieri adoro Freddy Mercury, Bonnie Tyler, Whitney Houston e, forse è proprio lei la mia cantante del cuore per la sua unicità, Dolores O'Riordan. Ma ne apprezzo molti altri.

D:Passare le selezioni...una piccola grande sfida vinta...cosa hai provato?
R: Appena sono arrivata presso la sala prove c'era una ragazza che stava provando il suo brano e ho pensato "mi sa che è dura". In più sentivo le ragazze ai provini parlare di tanti iscritti. Ammetto che per un momento la fiducia nelle mie capacità è venuta a mancare, ma poi l'altra Susanna che c'è in me, quella che non fa economia di modestia, ha detto "vai, colpisci e torna" ;-) Ed eccomi in finale.

D: Che consiglio daresti ad un tuo “collega” che, indeciso, ha lasciato perdere l'idea di presentarsi alle selezioni?
R: Non si può mai sapere nella vita, tentare non nuoce, magari sfruttando la prossima edizione.

D: Un invito speciale da parte tua ai lettori per farli partecipare alla finale del 16 maggio?
R: Si prospetta essere una bella sfida...sicuramente i cantanti presenti non hanno nulla da invidiare a quelli che si vedono a The Voice o X-Factor...anzi...forse il livello è anche superiore! E per un cantante il pubblico è fondamentale, quindi non mancate!

Ti ringraziamo per il tempo che ci hai dedicato e ti auguriamo una splendida finale!!!

Arrivederci su www.sestodailynews.net

Redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK