Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Una voce per Sesto con l'intervista a Ester Basile

Conosciamo i finalisti iniziando il conto alla rovescia per la finalissima dell'evento.

| di Redazione
| Categoria: Interviste | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Mancano poche ore alle finalissima del concorso canoro nazionale UNA VOCE PER SESTO giunto quest'anno alla 6 edizione e cercheremo di farvi vivere questa attesa con alcune interviste ai 16 finalisti dellla manifestazione che si svolgerà sabato 16 maggio allo Spazio Arte a partire dalle 20,45.

Conosciamo Ester Basile.

D:Buongiorno, dopo una breve presentazione di Te fatti conoscere ai nostri lettori con 3 aggettivi che ti caratterizzano.
R: Come tante donne credo di potermi definire "Multitasking", tra il lavoro, la casa e la famiglia riesco sempre a riservare e a dedicare uno spazio alla mia grande passione: il canto. Gli aggettivi che più mi rappresentano sono: tenace, sensibile, solare.

D: Che emozioni provi nel cantare?
R: Quando canto è come se la mia anima riuscisse a congiungersi con la mia voce generando un legame inscindibile. Si crea in me un ordigno colmo di forza, vibrazioni, sentimenti pronto ad esplodere appena parte la prima nota.

D:Quale è il/la cantante/gruppo che più ti entusiasma? Italiano e straniero.
R: Dei cantanti italiani ascolto con piacere Giorgia, Elisa e Mengoni ma il mio interesso è rivolto per lo più sulla musica straniera soul/gospel come ad esempio Whitney Houston, Aretha Franklin, Alicia Keys.

D:Passare le selezioni, una piccola grande sfida vinta...cosa hai provato?
R: E' sempre una grande soddisfazione passare una selezione, vuol dire che hai lasciato il segno, hai trasmesso delle emozioni.

D: Che consiglio daresti ad un tuo “collega” che, indeciso, ha lasciato perdere l'idea di presentarsi alle selezioni?
R: Gli direi che se veramente ama quello che fa non dovrebbe rinchiudersi in una gabbia. I concorsi sono sempre utili a crescere professionalmente e personalmente indipendentemente da quello che poi sarà il risultato finale.

D: Un invito speciale da parte tua ai lettori per farli partecipare alla finale del 16 maggio?
R: Invito tutti a partecipare a questo evento per ascoltare della buona musica, con l' augurio personale di riuscire a condividere con loro le mie emozioni.

Ti ringraziamo per il tempo che ci ha dedicato e le auguriamo una splendida finale!!!

Arrivederci su www.sestodailynews.net

Redazione

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK