Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

PRO SESTO: prima vittoria stagionale a Piacenza griffata CAPELLI e GATTONI

PIACENZA-PRO SESTO 1-2

redazione
Condividi su:

La Pro Sesto sceglie il Garilli di Piacenza per rinascere con il primo successo stagionale. I ragazzi di mister Banchieri giocano bene e si fanno valere, pungono in più occasioni in attacco e dimostrano una incoraggiante solidità in difesa. Il tecnico biancoceleste in settimana aveva posto l’attenzione sulle potenzialità di questo gruppo. Potenzialità che la Pro ha dimostrato in larghi tratti della gara, superando anche la prova di maturità del secondo tempo, reggendo senza grandi sbavature il rientro in gara dei padroni di casa.
Il successo, firmato da Capelli e Gattoni, porta i biancoelesti a quota 6 punti in classifica.

Dopo il punto ottenuto al Breda contro la Pro Patria, mister Banchieri per la trasferta di Piacenza schiera la Pro Sesto con un 4-5-1 pronto a trasformarsi in 4-2-3-1 in fase offensiva. Con Gianelli indisponibile a causa di una lesione alla giunzione posteriore del menisco laterale rimediata in settimana, il mister biancoceleste si affida a Del Frate in porta; Mazzarani a sinistra e Maldini a destra, con Pecorini e Caverzasi al centro della difesa. Capitan Scapuzzi e Capelli ad agire ai lati, Gattoni, Brentan e Marchesi al centro. In attacco confermato bomber Capogna, autore di due reti nelle ultime due gare della Pro Sesto. I padroni di casa rispondono con un 3-5-2.

Il calcio d’inizio è affidato ai biancocelesti, che provano immediatamente a rendersi pericolosi: Marchesi dopo il fischio del direttore di gara, il signor Centi della sezione di Terni, tenta la conclusione da metà campo, ma la sua palla si spegne sul fondo. È un primo messaggio che i biancocelesti vogliono dare alla gara: il primo squillo del match arriva al sesto minuto, quando Brentan servito in area da Capogna tenta la conclusione dal lato sinistro dell’area di rigore, ma la sua conclusione di potenza finisce sopra la traversa.

Il buon avvio della Pro Sesto viene premiato al 12’: la difesa piacentina sbaglia il disimpegno, Codromaz nel tentativo di appoggiare il pallone di testa al portiere Stucchi lo scavalca sull’uscita. È bravissimo nella circostanza Capelli che, dopo aver seguito l’azione e messo pressione alla retroguardia dei padroni di casa, infila a porta vuota la rete dello 0-1. Per il numero 7 biancoceleste si tratta del primo gol in campionato.

Il Piacenza prova a organizzare la sua reazione, ma la Pro Sesto è solida in difesa. Da un ottimo recupero palla di Maldini nasce al 25’ una nuova opportunità biancoceleste. Marchesi dopo aver ricevuto il lancio dalle retrovie del compagno apre sulla sinistra per capitan Scapuzzi che dopo una serie di dribbling calcia in porta, trovando però in questo caso il muro di Stucchi che manda in corner.

Il raddoppio biancoceleste arriva due minuti più tardi. È ancora la sinistra la fascia in cui la Pro Sesto riesce a creare maggiori pericoli. Capogna defilato sulla sinistra si trasforma in assist-man e pennella un cross al bacio che viene raccolto dal perfetto inserimento di Gattoni. I tempi di inserimento del centrocampista di mister Banchieri sono perfetti e il suo stacco di testa non lascia speranze a Stucchi: è il raddoppio della Pro. Anche per Gattoni si tratta del primo gol in campionato. Il Piacenza, ferito nell’orgoglio, prova allora immediatamente a riversarsi nell’area di rigore biancocelesti, ma la retroguardia sestese è ancora una volta attenta a neutralizzare i tentativi dei padroni di casa.

Sull’ultimo pallone giocabile del primo tempo, nel secondo minuto di recupero, il Piacenza riapre la partita. L’azione dei padroni di casa si sviluppa sulla sinistra: la palla, messa in mezzo da Giordano, finisce alle spalle di Del Frate dopo una sfortunata carambola, nata dal tentativo della Pro di allontanare il pallone dall’area di rigore. L’ultimo tocco, quello decisivo, è del piacentino Codromaz.

La ripresa si apre con una ghiotta occasione per la Pro: al 50’ Marchesi riceve in area un pallone sporcato da una deviazione piacentina e tenta la conclusione a botta sicura da pochi metri. La palla finisce sopra la traversa di pochissimo, complice anche una nuova deviazione della retroguardia dei padroni di casa. Dopo una fase di gestione della gara, con il Piacenza pericoloso soprattutto dalle corsie laterali, Banchieri opera il primo cambio della Pro: al 61’ esce bomber Capogna, per far spazio a Buongiorno.

Al 68’ è ancora Marchesi a rendersi pericoloso, con un bel tiro di potenza rasoterra da fuori: Stucchi respinge in tuffo. Al 70’ nuovi cambi per mister Banchieri: escono Mazzarani e Capelli, per far posto a Giubilato e Ghezzi. Pochi istanti dopo le sostituzioni, al 71’, serve una grande risposta di Del Frate per negare ai padroni di casa il pareggio, dopo uno schema ben costruito da calcio piazzato. Al 74’ il Piacenza resta in dieci: il direttore di gara estrae il rosso diretto a Cesarini dopo aver visto una sbracciata a palla lontana nei confronti di Giubilato.

All’82’ il Piacenza costruisce la sua miglior palla gol della ripresa per pareggiare: Dubickas di testa nel cuore dell’area manda sopra la traversa, con Del Frate che in tuffo ha seguito la traiettoria del pallone spegnersi sul fondo. Mister Banchieri all’82 si gioca l’ultimo cambio per rimettere mano alla difesa: fuori l’ammonito e acciaccato Maldini, al suo posto dentro Della Giovanna. La Pro chiude alla perfezione ogni spazio in difesa e non concede più nulla ai padroni di casa: dopo 6 minuti di recupero i biancocelesti espugnano il Garilli con il risultato finale di 1-2.

Condividi su:

Seguici su Facebook