Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"io sono, io posso, io leggo, io comunico "

IN-book: il valore universale del linguaggio in simboli, venerdì 21 novembre il convegno.

Redazione
Condividi su:

L’importanza di leggere ad alta voce ai bambini, sin dai primi mesi di vita, è fondamentale sia da un punto di vista cognitivo e comunicativo che relazionale e affettivo.

I libri propongono una struttura linguistica e un vocabolario più ricco rispetto al parlato nella quotidianità e arricchiscono il bagaglio di esperienze ed emozioni del bambino.

Cosa succede in presenza di una disabilità o un di problema di comunicazione?

Gli adulti tendono a semplificare e a rendere essenziale linguaggio con cui si rivolgono al bambino con difficoltà.

Spesso leggergli un libro e fargli comprendere la sequenza delle parole può risultare confuso e inefficace, come se fosse una lingua straniera.

L’attenzione e la comprensione possono mancare e quindi l’esperienza della lettura può essere frustrante, sia per l’adulto che per il bambino.

Da alcuni anni gli specialisti della comunicazione aumentativa supportano famiglie, insegnanti e operatori sociali attraverso la proposta di libri in simboli che utilizzano un linguaggio che parla a tutti...gli IN-book.

Gli IN-book sono preziosi per aiutare tutti i bambini ad approcciarsi e ad amare la lettura.

Possono essere molto utili oltre che a bambini disabili, anche a chi ha problemi di linguaggio, di attenzione, di scarsa propensione alla lettura, ai bambini stranieri con problemi di comprensione della lingua.

IN vuol dire tante cose: INsimboli, INclusione, INtegrazione, INsieme, INtercultura, INterazione, INput, INfanzia...

Dietro la realizzazione di un IN-book c’è un percorso complesso e una metodologia specifica e purtroppo nel mondo editoriale esistono ancora pochi esemplari in commercio.

Dieci biblioteche di sei province lombarde, cofinanziate dalla regione Lombardia, hanno aderito al progetto IN-book... la biblioteca con libri dal nuovo look, capofila la biblioteca di Sesto San Giovanni, che prevede la realizzazione di 30 IN-book.

Tale progetto andrà ad incrementare il patrimonio regionale degli in-book di realtà bibliotecarie già attive e ne vedrà nascere di nuove.

Il convegno “io sono, io posso, io leggo, io comunico” partendo dall’importanza della lettura nella prima infanzia, affronta l’uso e le caratteristiche degli IN-book, presentando esperienze pratiche in ambito clinico, familiare e scolastico oltre a essere un momento formativo e informativo per i bibliotecari, insegnanti e operatori sociali.

Venerdì 21 Novembre 2014

Sala ConSiliare del palazzo Comunale 

Piazza della resistenza 20 mm1 Sesto rondò

Condividi su:

Seguici su Facebook