Corsi, laboratori e scuola di italiano per donne straniere a Sesto

Al via il progetto “CONOSCERE, RICONOSCERE, INTESSERE. Lingua italiana e relazioni inclusive”

| di Antonio Giovanditti
| Categoria: Territorio
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Molte sono le iniziative rivolte alle persone straniere che partiranno a breve a Sesto San Giovanni: da una scuola di italiano a laboratori di cucina o di sartoria passando per corsi di informatica di base a corsi di economia domestica o ancora a giochi per i più piccoli.
Tutto questo è contenuto nell'interessante progetto voluto dall'assessorato alle Pari Opportunità dal titolo “CONOSCERE, RICONOSCERE, INTESSERE. Lingua italiana e relazioni inclusive”, inserito in un più ampio progetto regionale per la parità.

Rita Innocenti, Assessora alle Pari Opportunità, ha motivato la necessità di questo progetto in quanto troppo spesso le donne straniere non riescono ad integrarsi nel tessuto cittadino per problemi di ordine linguistico e/o sociale e a causa di un atteggiamento troppo casalingo. 
Quest'iniziativa mira innanzitutto a far conoscere maggiormente la lingua italiana in modo tale da poter creare relazioni sociali e culturali per lavorare concretamente a un'integrazione reale.

Le donne straniere avranno anche la possibilità di partecipare a maggio alla mostra fotografica "S-velate" in cui verranno esposte immagini di donne marocchine emancipate che sono riuscite a far convivere la famiglia col proprio lavoro dimostrando che si può essere felici ed anche indipendenti dal lato economico.

Importanti sono i partner del progetto “CONOSCERE, RICONOSCERE, INTESSERE. Lingua italiana e relazioni inclusive”: Cespi Centro Studi Problemi Internazionali, l’Associazione Onlus Da Donna a Donna, l’ Associazione Culturale DireFareDare, La Grande Casa Società Cooperativa Onlus, il C.P.I.A. 2 Milano Centro Provinciale per l’Istruzione degli adulti, la Fondazione ISEC Istituto per la Storia dell’Età Contemporanea, in collaborazione con La Società delle Storiche, e l’Istituto Professionale di Stato “Enrico Falck”. Sarà un'occasione di crescita da non lasciarsi sfuggire.

Antonio Giovanditti

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK