Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

SECRETS

Di Luca Volpe

Condividi su:

Salve a tutti mi chiamo Luca Volpe e di professione faccio il mentalista.

Molti di voi si chiederanno che cosa è un mentalista. IL mentalista è una persona che studia i misteri della

mente e ho speso buona parte della mia vita studiando appunto le potenzialità della mente

umana.

Io credo che la nostra mente sia capace di fare cosa incredibili, come ad esempio

trasformare ogni nostra debolezza in forza e addirittura credo che ci dia la capacità di

realizzare qualsiasi cosa desideriamo.

Il mio nuovo show "SECRETS", che presto sarà in giro

per l'Italia, ha come tema principale proprio questo,cioè della capacità di sviluppare una

connessione "mente-corpo" e quindi un "sesto senso" che vi dia possibilità di "parlare" con

il vostro subconscio, cercando di capire meglio voi stessi e ciò che volete veramente dalla

vostra vita. Sono davvero convinto che se entriamo in uno stato mentale "universale" e

riusciamo a rimuovere i nostri limiti, che spesso ci bloccano nel raggiungere in nostri

obbiettivi, riuesciremmo veramente a realizzare ogni nostro desiderio. Per fare questo però

c'è bisogno di esercitare il proprio seso senso attraverso degli esercizi molto semplici.

L'esercizio che vi illustrerò oggi utilizza un attrezzo di cui tutti ne abbiamo sentito

parlare: Il Pendolino.
Si tratta di un peso (può anche essere un anello) legato ad una cordicella di circa 15cm (ma

potete trovarne diversi cercando in internet o nei negozi new age). L'etremità della

cordicella va tenuta tra il pollice e l'indice della mano destra ed il gomito poggiato sul

tavolo in modo che oscilli liberamente e senza nessuno sforzo da parte vostra.
La prima cosa che dovete fare è "settare" il pendolino, in modo da capire quale movimento

rappresenti il "SI" e quale il "NO". Rilassatevi e tenete il pendolino in posizione e fate

una domanda ovvia della quale già sapete una risposta, per esempio "IL MIO NOME E' (inserite

il vostro nome)" ora guardate l'oscillazione del pendolo (avanti/dietro o senso rotatorio)

questa rappresenterà il "SI". Ora fate una domanda della quale conoscete la risposta

negativa, per esempio "HO UN ELEFANTE IN GIARDINO?" (se avete veramente un elefante in

giardino cambiate risposta!!) ora guardate l'oscillazione del pendolo (normalmente il "NO" è

rappresentato dal senso rotatorio) questa rappresenterà il "NO".
Ora che avete settato il pendolino, rilassatevi e concentratevi su una domanda importante

per il vostro futuro (evitate domande del tipo "Vincerò la lotteria?") e aspettate la

risposta del pendolino. Se è "SI", bene! Complimenti siete nello stato d'anomo giusò per

percorrere la strada che vi porterà alla realizzazione del vostro desiderio. Se la rispota è

"NO" vuol dire che incosciamente non siete sicuri di voi stessi e quindi non ancora pronti

nell'affrontare quella situazione. Grazie a questo esercizio, avrete la possibilità di

"parlare con voi stessi" e quindi avere delle risposte sincere dal vostro subconscio. Questo

esercizio, tra l'altro, vi aiuterà anche a modificare quelli che sono i "pensieri auto-

limitanti" e quindi a modificarli in modo positivo.
Un altro esercizio che potete fare per sviluppare il vostro sensto senso è scrivere sul

retro di un cartoncino bianco una parola che rappresenti il vostro sogno. Mescolate a faccia

in basso, questo bigliettino con altri 4 della stessa grandezza e disponeteli sul tavolo uno

accanto all'altro. Ora muovete il pendolino su ognuno di essi e provate a "sentire" qual'e

quello giusto. Non preoccupatevi se fallirete le prime volte, vedrete che con il tempo

riuscirete ad affinare il vostro sesto senso!
Nel ringraziarvi della vostra attenzione, vorrei chiudere con una bellissima frase di

Eleanor Roosvelt " IL futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri

sogni".


Luca Volpe
www.mentalistaitaliano.com

(Articolo tratto dal libro in lingua inglese di Luca Volpe "E.S.P. Empowering System

Program)

Condividi su:

Seguici su Facebook