Pro tue fortuna

sempre per te scriverò

| di Mariarosa Bugini
STAMPA

Pro tue fortuna

ki onzi notte t’isplenda sa luna,
ki no appas mai dolore,
ki onzi die t’ailluminede su sole,
custu e s’auguriu meu,

dae oe e finu a canno kere Deu.

Grazia Deledda
Nobel per la letteratura 1926

(Nuoro 28.09.1871 – Roma 15.08.1936)

 

Pro tue fortuna

Liberamente, molto liberamente tradotto da Mariarosa Bugini

Ti auguro che la fortuna ti sia sempre propizia
che ogni notte tu veda splendere la luna,
che tu non abbia mai a soffrire per il dolore
che ogni giorno tu possa veder splendere il sole

questo è quello che ti auguro

da adesso e fino a quando Dio lo vorrà .

Mariarosa Bugini

Contatti

redazione@sestodailynews.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK