Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"PERU' E LA LINGUA QUECHUA " di Gloria Janet Perilla

Una delle caratteristiche di questa bella e dolce lingua, è il suo carattere aggregante che permette di tradurre due o più parole in spagnolo in una sola ricorrendo a suffissi

Condividi su:

PERU E LA LINGUA QUECHUA 


Il quechua e la lingua degli Incas, che si parlava nella costa e nella sierra centrale dell'antico Perù e che si espanse fino al sud.

La costituzione peruviana la definisce lingua ufficiale nelle zone in cui predomina, che sono principalmente la zona della Sierra o le Ande Peruviane, ma la sua influenza si nota anche rispetto al castigliano e a diverse lingue amazzoniche.

Una delle caratteristiche di questa bella e dolce lingua, è il suo carattere aggregante che permette di tradurre due o più parole in spagnolo in una sola ricorrendo a suffissi.

Questo significa che una frase in spagnolo composta da più vocaboli in quechua si può tradurre con un'unica parola, ad esempio: la frase ti amo tanto in quechua si traduce kuyakuykim.

Il quechua, o Runa Simi, è una lingua viva e in costante evoluzione, che costituisce una delle eredità delle culture indigene millenarie che sta ricorrendo a internet per poter continuare a diffondersi nel XXI° secolo.  

Sono considerati gli eredi degli Incas e infatti hanno costituito il nucleo più importante dell'impero Inca, tanto che la loro lingua divenne la lingua ufficiale dell'impero.

Quando gli Incas si stabilirono nella zona di Cuzco, venne adottata questa lingua, sebbene essi parlassero il Puquina.

Nell'annettere i diversi popoli andini, gli Inca imposero l'apprendimento obbligatorio del quechua, mantenendo le lingue dei conquistati come dialetti.

Durante il Vicereame del Perù, il quechua venne utilizzato come strumento per aumentare l'influenza degli Inca sui popoli andini e su quelli amazzonici.

Questa espansione, unita alla mancanza di un ente regolatore, propiziò la diversificazione dell'idioma in dialetti influenzati dallo spagnolo o dalle lingue autoctone regionali.

I quechua sono una popolazione, che viveva originariamente in una piccola regione
nell'altipiano andino a sud del Perù.

Attualmente occupano la zona delle Ande centrali in Perù, Bolivia ed Ecuador e presentano inoltre numerosi tratti che discendono dalla grande cultura andina, come l’uso del flauto di Pan, la religione, che mantiene riti e usanze pagane sotto la superficie cattolica, e la mitologia, che riprende quella Inca.

Secondo alcune stime le popolazione è compresa tra nove e quattordici milioni di persone che abitano
impiegano tecniche agricole tradizionali; coltivano patate, granturco e allevano lama, alpaca, pecore e maiali.

Inoltre esiste un'intensa attività di poesia contemporanea quechua, soprattutto lirica.

Nel febbraio 2009 per la prima volta un film girato per il 40% in lingua quechua e 60% in spagnolo ha preso parte al 59 Festival del Cinema di Berlino e ha vinto l'Orso d'Oro per il miglior film.


Si tratta di una coproduzione ispano-peruviana dal titolo 'La teta asustada'  che tratta il dramma delle donne violentate in Perù durante un ventennio a partire dal 1980: settantamila fra stupri, omicidi e abusi sulle donne peruviane.

In definitiva  il termine quechua indica in realtà diversi dialetti: in Perú principalmente il cusqueño o pentavocálico, e l'ayacuchano o trivocálico, anche se le differenze non sono molto diverse e non si tratta delle uniche variazioni esistenti, a mio avviso occorre anche promuovere la cultura originaria, la riappropriazione dell’identità culturale, rivendicare la dignità della lingua che l’esprime, favorire quanto può essere lievito di autonomia.

Tra le persone che parlano quechua stanno sorgendo movimenti linguistici locali per la difesa della lingua.

È una lingua che si avvale di mezzi e strumenti di ogni tipo, per affascinare e interessare con il suo suono e le sue immagini un numero sempre maggiore di persone, i giovani peruviani non parlano più il quechua che rischia di scomparire e allora il popolo quechua ha deciso di lanciare un appello, rifacendo in lingua The Way You Make Me Feel di Michael Jackson video che è diventato subito virale su Youtube.

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook