Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Le pagelle di Gigi: 28esima giornata

Sport per tutti

Condividi su:

TOP

1)Mertens....GAZZELLA
Match da sempre simbolo di spettacolo quello tra Roma e Napoli. Questa volta la scena se la prende lui, mettendo a segno una pregevole doppietta nell'arco di 7 minuti. 

2)Scamacca....SPERANZA
Per Mancini e per la Nazionale tutta!! Nell'imminenza degli Europei e vista la pochezza di un centravanti degno di nota, tra gli azzurri, il 22enne resta l'unica speranza ( CT permettendo...) di un glorioso popolo calcistico bramoso di vittorie. 

3)Montipó....SARACINESCA 
Infonde fiducia a tutto il reparto difensivo e salva il risultato vincendo per distacco il suo personale duello con CR7.

4)Zapata....THE ULTIMATE WARRIOR
Muscoli e potenza!! Incontenibile per i difensori scaligeri. 

5)Malinovskyi....CARAVAGGIO
Disegna delle traiettorie uniche e sensazionali, protagonista indiscusso di tutte le azioni pericolose della Dea.

Flop 

1)Arthur....SUICIDA
Disastroso e inconcludente!! Arrivato, a suon di milioni, per sostituire un certo Miralem, sembra sempre più la gentile copia di un tale Felipe di nome, Melo di cognome....statene certi non è assolutamente un complimento!!

2) Immobile....HÄNSEL
Per alimentare le ambizioni di quarto posto, la Lazio ha assoluto bisogno del suo Bomber che al momento sembra essere totalmente smarrito nel bosco.

3)Ibanez.....CATORCIO
E se anche "il piccolo Pollicino" Politano, riesce a sovrastarlo in elevazione, come in occasione dell'assist per il secondo goal dei partenopei, allora siamo certi!! Lui é di diritto nel podio di Calciobidone 2020/21.

4)Di Marco....FRASTORNATO 
Da la sensazione di aver appena partecipato alla Royal Rumble con Hulk Hogan, The Ultimate Warrior e The Undertaker...peccato sia semplicemente un match di serie A che non dimenticherá facilmente... 

5) Pedro....SLIMER 
Nei 67 minuti giocati ieri, dimostra soltanto che sarebbe stato lo spettro ideale per il terzo episodio della famosissima saga degli anni 80, Ghostbusters

Condividi su:

Seguici su Facebook