Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

" I FIGLI NON SONO NOSTRI " da IL PROFETA di KAHLIL GIBRAN

VIRGOLE DI POESIA

Condividi su:

I FIGLI NON SONO NOSTRI

"E una donna che stringeva un bimbo al seno chiese: Parlaci dei Figli.

Ed egli disse:

I vostri figli non sono i vostri figli.

Essi sono i figli e le figlie della smania della Vita per se stessa.

Vengono attraverso di voi, ma non da voi,

e benché stiano con voi, tuttavia non vi appartengono.

Voi potete dar loro il vostro amore, ma non i vostri pensieri,

poiché essi hanno i propri pensieri.

Potete dare alloggio ai loro corpi, ma non alle loro anime,

poiché le loro anime dimorano nella casa del futuro che voi non potete visitare neppure in sogno.

Voi potete sforzarvi di essere come loro,

ma non cercate di renderli simili a voi.

Poiché la vita non va all'indietro e non si trattiene sullo ieri.

Voi siete gli archi dai quali i vostri figli vengono proiettati in avanti, come frecce viventi.

L'Arciere vede il bersaglio sul sentiero dell'infinito

ed Egli vi tende con la Sua potenza

in modo che le Sue frecce vadano rapide e lontane.

Lasciatevi tendere con gioia dalla mano dell'Arciere;

Poiché com'Egli ama le frecce che volano, così ama pure l'arco che è stabile"

(da Il Profeta di Kahlil Gibran)

Condividi su:

Seguici su Facebook