Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Grati a quelle donne e a quegli uomini che ci hanno ridato la libertà. Non dimentichiamoli"

Il sindaco Chitto' e l'anniversario degli scioperi del 1943 nelle nostre fabbriche.

Condividi su:

"Le operaie della Bulloneria, era il 23 marzo 1943, Falck Concordia entrarono in sciopero contro la guerra, contro l'occupazione nazista, per una paga che consentisse di mangiare.

Fra il 22 e il 24 marzo ci furono scioperi in tutte le fabbriche sestesi.

Gli scioperanti pagarono cara la loro azione (licenziamenti, carcere e deportazione).

Un'azione che, insieme agli scioperi in tutta l'Italia settentrionale, contribuì alla caduta del fascismo.

L'anno successivo, una nuova tornata di scioperi sempre a marzo, e fino alla Liberazione ci fu la Resistenza anche nelle fabbriche".

Si esprime così il nostro sindaco Monica Chittò sulla sua pagina facebook per ricordare oggi ciò che successe in passato.

"La nostra città è grata a quelle donne e a quegli uomini che ci hanno ridato la libertà.

Teniamone memoria per costruire un presente e un futuro all'altezza del loro sacrificio e dei loro valori."

Ricordare il passato che ha aiutato la nostra città ad accrescere i diritti del cittadino sestese...questo il compito della memoria.

Condividi su:

Seguici su Facebook