Partecipa a Sesto Daily News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"9a Coppa Aldo Aniasi"

Campionato nelle acque del bacino dell’Idroscalo

Redazione
Condividi su:

Il 5 e 6 luglio si disputano, nelle acque del bacino dell’Idroscalo, i Campionati italiani di categoria di nuoto di fondo in acque libere sulla distanza 5 Km.

Il Trofeo “Coppa Aldo Aniasi” è una manifestazione sportiva, di nuoto, di fondo in acque libere, riservata ad atleti agonisti, arrivata quest’anno alla nona edizione.

Nelle ultime 4 edizioni ci sono state sul bacino del parco Idroscalo di Milano Segrate, il Campionato Italiano di categoria ed il Trofeo delle Regioni, gare ufficiali del calendario FIN, la Coppa A. Aniasi è stata assegnata alla rappresentativa regionale che ha vinto il relativo trofeo.

Oltre alle gare degli atleti normalmente dotati sono state organizzate delle gare riservate ad atleti della FINP (Federazione Nuoto Paralimpico) valide per l’ammissione al campionato europeo.

Alla manifestazione hanno partecipato i migliori nuotatori nazionali delle specialità, che successivamente hanno vinto Campionati Mondiali e medaglie olimpiche. Per il 2014 le distanze da coprire sono: categoria Ragazzi (da 13 a 16 anni) 5 Km. categorie Juniores e cadetti (da 17 a 20 anni) 7,5 Km, maschile e femminile.

Chi era Aldo Aniasi.

Partecipò alla lotta di liberazione nelle file delle Brigate Garibaldi organizzate dal Partito Comunista Italiano, prendendo il nome di battaglia di Iso Danali (anagramma imperfetto del suo vero nome, più noto come Comandante Iso).

Da partigiano combatté in Valsesia e, successivamente, in Ossola, diventando comandante della divisione partigiana "Redi". Al termine della Guerra era a capo della piazzaforte di Milano come componente del C.L.N.I.:

in tale veste celebrò un matrimonio che, al termine del conflitto, fu ritenuto valido e trascritto nei registri dello stato civile, in quanto allora egli impersonava senza dubbio la massima carica civile di Milano.

Negli anni successivi alla guerra è succeduto a Ferruccio Parri nel ruolo di presidente della Federazione Italiana Associazioni Partigiane, incarico che ha conservato fino alla morte.

Condividi su:

Seguici su Facebook